Il Test FMS (Functional Movement Screen)

Dopo la fase riabilitativa, quando si può tornare a praticare attività fisica e ad allenarsi in modo sicuro senza rischiare ricadute?

Per ottenere il miglior risultato riabilitativo è fondamentale rispettare la fase di recupero che segue ogni operazione chirurgica o infortunio sportivo. Il momento dei test è fondamentale per oggettivare i risultati raggiunti e comprendere dove situare la linea di confine che separa la fase riabilitativa dalla possibilità di ricominciare a lavorare sul campo e migliorare le prestazioni.
L’utilizzo dei Test Funcional Movement Screen (FMS) ha proprio questo scopo.

L’ FMS permette di quantificare, attraverso un valore numerico, la funzionalità ed efficienza di un gesto motorio semplice (che è alla base di abilità motorie più complesse e sport-specifiche). Permette quindi di ottenere, attraverso un punteggio oggettivo e sintetico, una valutazione della qualità del movimento e quindi l’individuazione di deficit o movimenti disfunzionali. Fornisce al paziente attivo indicazioni su come migliorare il proprio equilibrio e le capacità motorie, all’atleta indicazioni precise su quello che deve fare per recuperare o per migliorare la qualità del gesto e della performance.

L’FMS rappresenta, per professionisti sanitari da un lato e tecnici e allenatori dall’altro, il linguaggio comune che permette di lavorare in squadra seguendo gli stessi principi logici per una migliore terapia e migliori scelte di allenamento. Un lavoro in team di professionisti con specialità differenti.

Approfondimenti

 

Image: Il Test FMS (Functional Movement Screen)